L’ipoteca di Monti sulla politica e sul futuro del Paese

L’ipoteca di Monti sulla politica e sul futuro del Paese

 

Quella fatta dal prof. Mario Monti è certamente una dichiarazione per i mercati finanziari. Una disponibilità data nell’interesse del Paese, da parte di un servitore dello Stato, che ci sta salvando da una crisi economica devastante. Ma l’ipotesi di un “Monti-bis”, di cui molti osservatori si affrettano a parlare, è un’ipoteca pesante sulla politica nazionale e sul futuro della democrazia italiana. Potrà forse accelerare la riforma elettorale, superando i veti incrociati che ancora bloccano i partiti, favorendo la fine del famigerato porcellum. Ma la direzione di marcia non sarà più un sistema bipolare dell’alternanza: l’ipotesi di un ritorno di Monti a Palazzo Chigi, costringe la discussione sulla riforma elettorale a tutto vantaggio di una formula interamente proporzionale. Una soluzione non così sgradita a quanti, e sono tanti tra i diversi partiti politici, vogliono un sistema politico opaco e bloccato. Con una legge proporzionale, però, non avremo né una maggioranza, perché nessun partito potrà superare il 50% più uno dei parlamentari, né un governo scelto dagli elettori, perché tutto dipenderà dagli accordi parlamentari che, dopo il voto, saranno presi tra i partiti disposti a sostenere Monti. Sapere oggi che ci sarà un “Monti-bis” e che si voterà con una legge proporzionale, cambia radicalmente i contenuti e il significato della campagna elettorale ormai in corso. Non sono casuali l’euforia di Pierferdinando Casini e i distinguo, apparentemente preoccupati, di Pierluigi Bersani e di Silvio Berlusconi. Con quella prospettiva all’orizzonte, le stesse elezioni non avrebbero molto senso: serviranno solo per stabilire il numero dei voti ottenuti da ciascun partito, non per scegliere un programma di governo tra ipotesi alternative, come accade in tutte le democrazie, nelle quali si confrontano politiche conservatrici e politiche riformiste. Con Monti all’orizzonte, il programma è già definito dall’agenda Monti. Con quale spirito si muoveranno i partiti politici nella campagna elettorale se si sa già chi sarà il Presidente del consiglio dei ministri e il programma di governo? Si cimenteranno i partiti in una corsa per dimostrare, come qualcuno già si affretta a fare, chi è più simpatetico con l’agenda Monti? E come potrebbe scaldare il cuore degli elettori, una campagna elettorale nella quale Bersani, Casini, Berlusconi, Grillo, Di Pietro, Vendola, svolgeranno solo il ruolo di comparse, perché nessuno di loro avrà la responsabilità di guidare il Paese? L’ipotesi di un “Monti-bis”, diciamolo francamente, rende inutile l’esistenza stessa di un sistema politico e dei partiti. Di fronte alla necessità di un “salvatore della Patria”, di fronte a un’agenda di governo già definita nei suoi contenuti, il ruolo dei rappresentanti e del Parlamento viene ulteriormente mortificato, definitivamente ridotto a mera certificazione formale di decisioni già prese (come, del resto, ormai da tempo siamo abituati a vedere). Conosco l’obiezione: ma abbiamo alternative? Sapere oggi che ci sarà un “Monti-bis” potrà certo rassicurare i mercati finanziari e, forse, anche questi partiti politici, che riceveranno così l’ossigeno necessario per nascondere l’incapacità politica e di governo, dimostrate, a più riprese, in questi anni. Non serve, però, agli italiani, almeno quelli che credono ancora nella democrazia, nella libera competizione politica, in istituzioni effettivamente rappresentative, in un governo scelto dal popolo e responsabile verso il popolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...